Icone - Cristo, Maria, santi

 

mandylion Cristo con la barba bagnata

Cristo con la barba bagnata (mandylion)
 

Le icone sono finestre che ci danno uno sguardo al cielo. L'origine della pittura a tempera encaustica risale a molto tempo fa. Nel tardo periodo della civiltà avanzata egiziana, le mummie dei defunti venivano imbalsamate con un ritratto dipinto sul volto per commemorarli. 

I greci davano a tale arte la bellezza superiore senza alcun difetto o imperfezione, i romani, invece, piuttosto l'unicità anche delle banalità tipiche. Così, nel libero cristianesimo del V secolo, furono fatti i primi tentativi di immagini, di icone.

Le icone rappresentavano principalmente Gesù e Maria, gli apostoli e i martiri. Più tardi anche il messaggio delle 12 feste principali della Chiesa orientale e dei vari misteri della salvezza. Le immagini erano sempre conformi ai regolamenti della chiesa (Encheiridion) e più tardi furono anche molto venerate nelle case dei fedeli.

Le icone sono finestre che ci danno uno sguardo nel cielo. L'origine della pittura a tempera encaustica risale a molto tempo fa. Nel tardo periodo della civiltà avanzata egiziana, le mummie dei defunti venivano imbalsamate con un ritratto dipinto sul volto per commemorarli. 

I greci davano a tale arte la bellezza massima senza difetto o imperfezione, i romani, invece, piuttosto l'unicità anche delle banalità tipiche. Così, nel libero cristianesimo del V secolo, furono fatti i primi tentativi di dipingere ("scrivere") immagini, le icone.

Queste rappresentavano principalmente Gesù e Maria, gli apostoli e i martiri. Più tardi anche il messaggio delle 12 feste principali della Chiesa orientale e dei vari misteri della salvezza. Le immagini erano sempre conformi ai regolamenti della chiesa (Encheiridion) e più tardi furono anche molto venerate nelle case dei fedeli.