Umorismo nell'arte - e nella religione!

20.04.2017 17:12

Ridere può in realtà solo l'uomo, ne ha bisogno di spirito e vita. Pertanto, il ridere ha molto a che fare con la comprensione e la valutazione, con il cuore e il cervello. Tra i fondatori religiosi Gesù e Maometto già ridono difficilmente, Buddha di più. Il Dio della Bibbia se ne ride dei suoi nemici. Quando Gesù si chinava al bambino, di certo si mise a ridere. Con la mamma del figlio unico morto pangeva, e si inchinava davanti all'adultera scrivento nella sabbia, nel vento.

 

Nelle belle arti la risata è pittosta rara, forse a causa della vicinanza con una smorfia o un aspetto comico. In teatro, nella foto e nel film il sorriso è importante, si deve trasportare a gli spettatori. Ma si può anche dire il pianto che pulisce è contagioso. Anche il pianto non è così comune nelle belle arti, specialmente nell'arte sacra prevalgono grande serietà e volti severi.