Joan Miró - Il sorriso dalle ali in fiamme


Miró - Il sorriso dalle ali in fiamme

Joan Miró - Il sorriso dalle ali in fiamme (1954)

 

Quando ho visto questa immagine per la prima volta, mi ha affascinata fin da subito, ma non sapevo perché. La ho attaccata al mio armadio d‘ufficio - e dopo due anni, improvvisamente, ha cominciata a parlare! E mi ha infastidita perché diceva:  la „testa“ grande rossa sei tu! Il resto sono solo ingredienti, ciò che sta accadendo intorno a te, qualcosa di estraneo. E soprattutto il corpo variopinto è il tuo corpo, ed è farcito con molte cose. E le tue mani sono senza dita, non potevi mai tenere cose delicate.

Lentamente sono stato in grado di risolvere  questo isolamento, è venuto tutto collegato a vicenda, non c'era più l’accento autoritario - ma una coperta calda che mi avvolse. E l'intero quadro cominciò a parlare, a vibrare. La mia vita  riccha di contenuti in un contesto piuttosto semplice e grigio.

La stella della mia fortuna in basso a destra è blu e a forme chiare, con radici profondi nella terra. Questo è un dettaglio importante per me: La stella non è geometrica e armoniosa, , ma formata liberamente. Blu significa nostalgia, la distanza, lo Spirito e il cielo! E‘ messa lì come la mia firma, messa d’un tratto unico. La piccola stella nella parte in alto a sinistra sarà di Miró, non mi interessa (ancora).

La testa è dipinta come sfera rossa. Sembra una testa, ma una come io certamente non cel‘ho. Rotondo e rosso, è solo un pensiero,.

Il rosso è forte, sangue e fuoco, forza ed energia. Ma a me non piace molto il rotondo e il rosso! Io vivo in molte relazioni differenti intorno a me! Io sono piuttosto "volubile, sensibile, critico" ha detto un amico. Ho anche problemi e creo problemi agli altri. Ma l'intero quadro di Miró lo trovo buono!

In alto a destra una grande forma, il tappeto volante delle fiabe orientali. „Alto“ e „destra“ significano per me felicità e fortuna, i vari quadratini colorati del modulo sono simboli di pienezza e abbondanza, le linee sporgenti in fuori indicano sensibilità e ricerca. E poi due occhi ...

In basso a destra vedo il bellissimo e affascinante gioco della gioventù. È come una danza nel balletto degli elfi o l‘arrivo dei piccoli cigni - visualizzata dalla prospettiva dei miei anni giovanili.

I quattro elementi dello schermo non si toccano! La sfera rossa è intoccabile, il gioco dei giovani in basso a destra però non conosce tempo o fissazioni. Ma tra il basso a sinistra e la parte superiore a destra c‘è relazione, incontro, vita - ma anche lo stress!. L’immagine così diventa un libro, musica, poesia. Incredibile, ricca e dinamica come la vita reale.
 


Miró La cantante melancolica    Miró personaggi e  cane davanti sole
          Miró - La cantante melancolica                             Personaggi e cane davanti al sole