Presepio di Natale - simboli arcaici

Presepe - Arte o solo "arte popolare"?
 

Sì, veramente arte, vale a dire come vera e propria arte popolare! Come la pietà popolare! La liturgia ufficiale era il latino fino al 1965, strano nelle cerimonie e rigorosamente nelle forme. Così vicino al popolo era la pietà popolare in una miriade di forme e colori senza paragoni: processioni, pellegrinaggi, devozioni, via crucis, rosario, devozioni di maggio, crocifissi lungo le strade, presepe e l'albero di Natale.

 

Presepio Salisburgo

Presepio da Salisburgo

 

Ancora oggi ci sono vari episodi teatrali a Natale, a scuola, nel asilo dei bambini e anche in casa di cura. Dalla fantasia e le spese per tali giochi ha risentito il presepe, anche noi risentiamo in modo significativo questo "gioco" tra preghiera e azione. In confronto di Ciò come è povero Babbo Natale, che finora non ha potuto spostare il vero presepe! Ci riuscirà a ciò la consumistica di Natale? Pensiamo di no.

Quello che mi colpisce come il più importante: il presepe è un esempio di "inculturazione", cioè, la comprensione della Bibbia nel mondo d'oggi e di tutti noi. Sia un presepe napoletano o tirolese o orientale, sempre è una interpretazione del Natale in effigie per noi! E questo porta ad altri eventi biblici: una scala alta nella mangiatoia ricorda quella fino al cielo del patriarca Giacobbe, Cristo al pozzo con la Samaritana (Gv 4,6-42), presente anche la sofferenza e le motivazioni gloriose di Pasqua. Naturalmente la storia dell'infanzia sta sempre in primo piano, annunciazione, la fuga in Egitto e l'infanticidio del Erode ecc. Una immagine di meditazione impressionante per tutti noi nel nostro tempo!

 


Fuga in Egitto - presepio PeruPeru - la fuga nell'Egitto
Mai tannti fuggitivi e profughi
come ai nostri tempi -
che attualità ha la bibbia cristiana!

 


 

Gerusalemme celeste - presepio


 

 

 

 

 

Il presepe colla città Gerusalemme celeste sul monte era molto adatto per mettere in scena le figure. I pastori, i Re Magi e aanche tutti gli animali erano sempre dirette alla stalla con l'evento natalizio: Gesù bambino, Maria e Giuseppe, e sempre il bue e l'asino.

 

I pastori presero a dire tra loro: "Passiamo fino a Betleem e vediamo questo che è avvenuto, e che il Signore ci ha fatto sapere." Luca 2,15)

 

 

Presepio Napoletano
Presepe Napoletano

Nel famosissimo presepe Napoletano serve tutto a rappresentare l'intero carnevake della vita umana e urbana. Qui per esempio il negozio di salsiccia, Maria quasi non trovabile nel suo abito blu, in alto a sinistra, pregando per il bambino di fronte ai suoi visitatori in camicia bianca e pantaloni verdi. Quanta vita e vitalità e tanta simpatia per Gesù bambino e i genitori Maria e Giuseppe!

 

Presepio romantico Tirolo
Romanticismo del presepio Tirolense duecento anni fa

 

presepe - animali e gente di montagna
Presepe (dettaglio) - gente di montagna con animali - Gurschler Merano